Stalking Buster: ecco l'app che chiama il 112

Si chiama "Stalking Buster" l'applicazione gratuita e dedicata alla gestione delle situazioni di emergenza in caso di stalking o violenza che, con un solo clic, avvisa le forze dell'ordine. Si tratta di un'app nata dall'esperienza di "Fondazione Donna" e dal know how di "Avanade Italy", disponibile per tutti i supporti iOS, Android e Windows Phone. La tecnologia, dunque, dà il suo contributo alla lotta allo stalking e alla violenza di genere.
Sono 7 milioni le donne, di età compresa tra i 16 e i 70 anni che hanno subito una qualche forma di violenza fisica o sessuale (dati Istat riferiti al 2014), praticamente una su tre. Le molestie nel 76,8% dei casi sono compiute da estranei, ma il 62,7% degli stupri è commesso dal partner attuale o da un ex.
Proprio per contribuire a far fronte a casi di stalking e violenze arriva l'app, finalizzata a dare aiuto alle donne soprattutto negli attimi di panico in cui è difficile mantenere il controllo e la calma per poter allertare le forze dell'ordine.
Con un'interfaccia intuitiva, Stalking Buster permette agli utenti di effettuare chiamate e di inviare sms di emergenza fornendo automaticamente informazioni precise. Esistono quattro diverse opzioni: una mappa dettagliata con indirizzo e coordinate della propria posizione, il pulsante centrale SOS 112, che consente di chiamare il numero unico europeo per le emergenze, il pulsante SOS STK, per chiamare un numero di emergenza dell'unità antistalking (consigliato il 1522, numero di pubblica utilità promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità), oppure un numero di una persona amica che possa essere d'aiuto, e un tasto SOS SMS, che invia un messaggio comunicando la posizione a un numero a piacere.
Fonte: StudioCataldi


2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07