Omicidio Sarah Scazzi, Sabrina Misseri presto sarà libera

Prima di una sentenza definitiva che abbia accertato le sue responsabilità e dopo soli sei anni di carcere a fronte di due sentenze di ergastolo, Sabrina Misseri potrebbe lasciare il carcere di Taranto. Nonostante le polemiche degli ultimi giorni e l'ispezione avviata dal ministero della giustizia, ieri la situazione si è cristallizzata in modo ormai difficilmente rimediabile: non ci sono più i tempi tecnici perché le motivazioni della sentenza di appello siano depositate in modo che la Cassazione in tempo utile per scongiurare la fine della durata massima della custodia cautelare in carcere.

Dunque allo scadere del 15 ottobre 2016, sei anni dopo il suo arresto, potrebbe lasciare il carcere la donna accusata di aver sequestrato e ucciso sua cugina Sarah Scazzi, quindicenne di Avetrana, in Puglia.Fonte Il Mattino

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07