Il fratellino piange, bimbo di 6 anni lo uccide di botte

A soli 6 anni picchia a morte il fratellino di 13 giorni. Il delitto choc è accaduto in Florida dopo che la madre ha lasciato i bambini soli in casa per uscire a fare delle commissioni. La donna, Kathleen Marie Steele, è uscita per andare a fare delle commissioni e ha lasciato i piccoli in casa. Proprio in quelle ore il figlio più grande si è scagliato con violenza contro il neonato, che aveva iniziato a piangere con insistenza, il bimbo ha provato a chiamare la madre ma non ricevendo alcuna risposta avrebbe preso il fratellino dal seggiolino e lo avrebbe scagliato con violenza al suolo per non sentirlo più gridare. Quando la donna è tornata a casa, circa mezz'ora dopo, era troppo tardi. Il neonato giaceva in terra con le ossa del cranio fratturate. Kathleen ha avvertito i soccorsi ma non c'è stato nulla da fare se non constatare il decesso. Il bimbo di 6 anni ha subito ammesso le sue responsabilità ma adesso la mamma, come riporta il Mirror, deve rispondere dell'accusa di omicidio colposo.Fonte: Il Mattino
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07