Non riuscite a dormire? Ecco come farlo in 60 secondi

Non riuscite a dormire? Gli insonni cronici devono averle provate tutte. Contare le pecore, bere una tazza di latte caldo, fare un bagno bollente, aggiustare il cuscino, dormire di fianco. Ma niente. Il sonno sembra non arrivare mai. Eppure, come scrive il 'Daily Mail', secondo il medico americano Andrew Weill, ci sarebbe un metodo infallibile per piombare in un sonno naturale in un minuto, la tecnica del '4-7-8', un metodo descritto come un 'tranquillante naturale per il sistema nervoso' che promette miracoli anche all'insonne più incallito.

Si tratta di un metodo ideato dallo stesso Weill, basato sul pranayama, un'antica pratica indiana che significa 'controllo ritmico del respiro' e illustrata dal medico in un tutorial su YouTube. "E' semplice, non richiede molto tempo e può essere fatta ovunque". La prima cosa da fare è prendere un bel respiro e buttare fuori tutta l'aria. Poi bisogna chiudere la bocca, inalare con il naso e contare a mente fino a quattro. Dopodiché è sufficiente trattenere il respiro contando fino a sette e poi esalare tutto tramite la bocca, prendendo un grande respiro per otto secondi. Tutto deve essere ripetuto tre volte.

Secondo il medico, la tecnica del '4-7-8' permette all'ossigeno di riempiere meglio i polmoni. La quantità di ossigeno in più ha un effetto rilassante su tutto il sistema parasimpatico, donando al corpo uno stato di calma e relax. Durante i periodi di forte stress, il sistema nervoso è superstimolato, e causa uno squilibrio che può portare alla mancanza di sonno. Oltre a rilassare il sistema nervoso parasimpatico, il dottor Weiss afferma che il metodo del '4-7-8' aiuta il soggetto ad allontanare i pensieri negativi della giornata che possono disturbare il sonno. Inoltre, la tecnica è anche un ottimo toccasana per sconfiggere l'ansia.

"L'ho provato e mi sono sentito immediatamente meglio - ha scritto un utente su YouTube - Prendevo medicinali contro l'ansia. Quando mi sono imbattuto in questo metodo mi sentivo ansioso. Ma è bastata una serie da quattro della tecnica e mi sono sentito meglio". Per ottenere il risultato desiderato, però, il dottor Weiss suggerisce di praticare la tecnica due volte al giorno, per sei-otto settimane. Dopo questo periodo, addormentarsi in soli 60 secondi diventerà un gioco da ragazzi. Fonte Il Messaggero


2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07