I bambini non si fidano delle persone brutte?

I bambini si fidano meno delle persone che reputano brutte. Questo è quanto emerge da un nuovo studio pubblicato su Frontiers in Psychology e condotto su un campione di 138 partecipanti, tra i quali vi erano gruppi di bambini dagli 8 ai 12 anni, e un gruppo di adulti. Utilizzando un programma di generazione facciale per creare 200 immagini di volti maschili, tutti con un'espressione neutra e lo sguardo diretto, gli esperti hanno chiesto a tutti i partecipanti di valutare il grado di affidabilità delle persone nelle foto, e di valutarne anche la bellezza esteriore. Ebbene, analizzando le risposte dei partecipanti sarebbe innanzitutto emerso che la capacità dei bambini di giudicare l'affidabilità di una persona aumenta con l'età, e che esiste un forte e diretto rapporto tra i volti ritenuti più affidabili e quelli ritenuti più attraenti. Questo rapporto si sarebbe mantenuto anche con l'avanzare dell’età, e ciò rivela che sia gli adulti che i bambini tendono in effetti a considerare il livello di attrattività di una persona come un indice del loro carattere, e che quindi giudicano il libro dalla copertina!Fonte: Benessere Blog
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07