Roberta Ragusa minacciò il marito prima di scomparire

Spunta solo adesso un particolare sul caso di Roberta Ragusa che potrebbe essere molto importante per le indagini. La donna non sarebbe stata affatto felice con il marito Antonio Logli, questo almeno è quello che racconta un'amica della Ragusa al settimanale "Giallo". La donna avrebbe, infatti, scoperto i numerosi tradimenti del marito. L'amica raccontò che tra i due, pochi giorni prima della scomparsa, avvenuta nel gennaio del 2012 dalla sua casa di Gello di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa, c'era stata un'accesa discussione alla fine della quale Roberta avrebbe anche minacciato il marito, dicendogli che lo avrebbe rovinato. «Roberta, oltre a essere una donna solare e molto amichevole, ma comunque riservata nella sua vita privata, ultimamente mi stava confidando che con il marito vi fossero dei litigi per presunte infedeltà da parte di lui, era persino sicura di chi fosse e di conoscere l’amante», così ha raccontato la donna. Logli, sotto processo per omicidio volontario e distruzione di cadavere dopo che la Corte di Cassazione, nello scorso marzo ha riaperto il caso annullando con rinvio il non luogo a procedere, sarebbe stato mosso dalla paura di una vendetta della moglie, quindi, e per questo motivo l'avrebbe uccisa, almeno secondo le supposizioni sul caso. Fonte: Il Mattino
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07