Infedeltà: questione di geni

Traditori di tutto il mondo, ecco una nuova scusa per giustificare la vostra infedeltà: a determinarla potrebbero essere i geni. Secondo gli scienziati la predisposizione al tradimento potrebbe almeno in parte essere scritta del Dna e un approcciare la questione dal punto di vista puramente psicologico sarebbe un modo ormai sorpassato di affrontarla. Se ne è parlato durante il 23mo congresso dell'Epa, l'Associazione europea di psichiatria, organizzato quest'anno a Vienna, dal quale arriva però anche una raccomandazione: il ruolo giocato dai geni non deve diventare un alibi e il loro coinvolgimento resta un'ipotesi ancora da verificare. Fra i principali problemi è incluso il fatto che condurre studi sull'infedeltà è difficile. Il primo ostacolo è trovare abbastanza partecipanti. Le persone disposte ad ammettere un tradimento, hanno spiegato gli scienziati, non sono infatti molte, e questo compromette la significatività statistica dei risultati ottenuti. Resta però il fatto che indizi preliminari ci sono. Un esempio? I risultati di studi condotti su coppie di gemelli identici secondo cui condividere gli stessi geni significa anche condividere la stessa predisposizione all'infedeltà. Altre ricerche – alcune già pubblicate – portano anche ad identificare alcuni dei circuiti potenzialmente chiamati in causa, quelli regolati dai neurotrasmettitori dopamina e ossitocina. La prima è coinvolta nei fenomeni di ricompensa, nel piacere e nella curiosità che spinge a cercare nuove emozioni. La seconda è invece la molecola alla base della formazione dei legami. Secondo gli esperti la variabilità genetica di questi circuiti potrebbe essere coinvolta proprio nel detreminare la predisposizione all'infedeltà aumentando o diminuendo la tendenza a cercare novità in campo amoroso. Marcel Waldinger, esperto dell'Università di Utrecht (Paesi Bassi), ha però ricordato che i geni interagiscono con l'ambiente, sottolineando come ciò valga anche nel caso dei geni che potrebbero predisporre all'infedeltà. Insomma, per i traditori non è ancora arrivato il momento dell'assoluzione: cultura, religione, storia e psicologia restano fattori importanti che non possono scaricare tutta la responsabilità sul patrimonio genetico dei fedifraghi. Fonte: salute 24
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07