Donne, più bugiarde degli uomini

Le donne sono più bugiarde degli uomini: 4 su 5 dicono almeno una bugia al giorno. È quanto emerge da un sondaggio condotto su 2000 cittadini britannici, commissionato dalla compagnia assicurativa Privilege di West Yorkshire (Regno Unito). Dall'analisi delle risposte, risulta che la maggior parte delle persone mente a fin di bene. Evita di dire la verità, infatti, per non ferire i sentimenti altrui. Chi dice più bugie - La ricerca ha dimostrato che 4 donne su 5, rispetto a 2 uomini su 5, mentono almeno una volta al giorno. Alcune, addirittura, dicono quotidianamente 30 bugie, circa due ogni ora di veglia. Inoltre, contrariamente a quanto si potrebbe credere, i maggiori bugiardi non sono gli adolescenti, ma le persone di mezz'età: l'età media di chi mente regolarmente è di 46 anni. Motivazioni - Il 55% degli intervistati ha dichiarato di mentire per “far sentire meglio gli altri”, il 32% lo farebbe “per non finire nei guai”, mentre il 25% ha motivato la sua mancanza di sincerità affermando che “la vita è complicata”. I partecipanti, poi, hanno sostenuto di dire bugie per “dimostrare un punto di vista” o per “salvare la faccia”. Ma sono emersi anche altri motivi: il 42% delle persone invitate a cena a casa di amici, tende a mentire affermando di aver trascorso una bella serata o di aver apprezzato il cibo. Inoltre, le persone tendono a dire bugie riguardo il loro lavoro, il loro stipendio e il loro peso. Infine, molte fanno finta di condividere un hobby con qualcuno che stanno cercando d'impressionare. Dove si dicono più bugie - Il posto dove si mente di più è a casa, seguito dal luogo di lavoro e dai social media. Gli intervistati hanno ammesso di aver mentito anche durante l'elaborazione del curriculum vitae. Invece, si tende a essere più sinceri quando ci si reca dal medico e in tribunale. Le persone alle quali si tende a mentire di più sono gli amici (30%), i colleghi di lavoro (circa 25%), il proprio partner (circa 25%) e i figli. Valutazioni etiche - La ricerca ha evidenziato che la maggior parte delle menzogne è relativamente innocua. Circa l'80% dei partecipanti ha dichiarato di dire piccole bugie, incapaci di nuocere seriamente a qualcuno. Tuttavia, uno su 10 ha confessato che una sua frottola ha finito col danneggiare qualcuno che gli stava vicino. Fonte: Salute 24
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07