Arriva la macchina che legge nel pensiero: ​ecco come funziona

Leggere nel pensiero diventa una realtà. Un gruppo di scienziati dell'università dell'Oregon ha messo a punto uno strumento il cui obiettivo è proprio quello di leggere i pensieri tramite TAC cerebrali.
La ricerca è stata pubblicata sul "Journal of Neuroscience" e mostra come, in realtà, possano leggersi i pensieri delle persone che ci circondano. «Siamo in grado di prendere la memoria di un soggetto e portarla fuori dal cervello», ha spiegato uno dei ricercatori, il neuroscienziato Brice Kuhl a Vox.

Attraverso una tac associata a un programma di intelligenza artificiale si codifica il pensiero in un numero, poi il codice viene ricostruito e così si spiega il tipo di pensiero che vi è associato. Ovviamente si è lontani da quello che è il pensiero originale, ma si procedere per macroaree.

La ricerca però mostra un passo in avanti nella conoscenza del cervello e delle sue finzioni. Fonte Leggo


2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07