Uccide cinque persone e poi si suicida perché la moglie voleva lasciarlo

Ancora sparatorie negli Stati Uniti. Cinque persone sono state uccise in due sparatorie nel nordest della Georgia, negli Stati Uniti. Il medico legale Vernon Collins ha riferito che tre persone sono state uccise durante la notte con colpi di arma da fuoco in un luogo della città di Appling: due sono morte sul luogo del delitto e una dopo il trasporto in ospedale. Collins ha aggiunto che due altre persone sono state uccise, sempre a colpi di arma da fuoco, in un altro luogo di Appling distante poco più di un chilometro dal primo.

Wayne Anthony Hawes, l'uomo sospettato di aver causato la strage, è stato anche lui trovato morto, probabilmente suicida. Si sarebbe sparato un colpo alla testa nella sua abitazione. L'uomo, che aveva 50 anni, avrebbe cercato di dare fuoco alla casa prima di uccidersi. Secondo la ricostruzione fornita dai media locali, l'uomo avrebbe iniziato il massacro dopo aver saputo che la moglie intendeva chiedere il divorzio. La donna non sarebbe tra le vittime, ma tra di loro vi sarebbero suoi familiari, ha detto lo sceriffo della contea all'Augusta Chronicle. Si sta lavorando per confermare le identità delle vittime e tutti i corpi sono stati portati al laboratorio criminale dell'ufficio investigativo della Georgia. Fonte Leggo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07