Delitto Roma, Foffo riversa colpa sul padre: "Volevo uccidere lui"

Manuel Foffo, nel carcere di Regina Coeli a Roma per l'omicidio di Luca Varani al termine di tre giorni di droga e alcol, si sfoga in lacrime davanti al pm. Nel documento in esclusiva emerge quanto il giovane detesti il padre, tanto da riversare su di lui la colpa del massacro: "Ho detto a Marco che forse volevo ucciderlo". Il 28enne ricostruisce il rapporto con Luca Varani, conosciuto a Capodanno, parla delle persone passate dall'appartamento in quei tre giorni di eccessi e del rapporto conflittuale con suo padre. Manuel Foffo descrive la rabbia nei confronti del genitore: "A 18 anni ha regalato il motorino che io amavo a un'altra persona. Ho un forte risentimento nei confronti di mio padre, perché entrambi crediamo di aver ragione". Ha riservato parole dure anche verso la madre: "Credo sia malata con problemi psichici" ha aggiunto Foffo rispondendo alle domande del Pm.- Manuel Foffo, nel carcere di Regina Coeli a Roma per l'omicidio di Luca Varani al termine di tre giorni di droga e alcol, si sfoga in lacrime davanti al pm. Nel documento in esclusiva emerge quanto il giovane detesti il padre, tanto da riversare su di lui la colpa del massacro: "Ho detto a Marco che forse volevo ucciderlo". Il 28enne ricostruisce il rapporto con Luca Varani, conosciuto a Capodanno, parla delle persone passate dall'appartamento in quei tre giorni di eccessi e del rapporto conflittuale con suo padre. Manuel Foffo descrive la rabbia nei confronti del genitore: "A 18 anni ha regalato il motorino che io amavo a un'altra persona. Ho un forte risentimento nei confronti di mio padre, perché entrambi crediamo di aver ragione". Ha riservato parole dure anche verso la madre: "Credo sia malata con problemi psichici" ha aggiunto Foffo rispondendo alle domande del Pm.
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07