Uccide il cognato e scappa: arrestato dai carabinieri

E' stato arrestato dai carabinieri l'uomo che domenica sera, al culmine di un litigio, ha ucciso a colpi di pistola il cognato di 42 anni e poi è scappato, a Montebello Jonico, nel Reggino. I militari avevano subito avviato le ricerche del fuggitivo, il 32enne Giuseppe Alampi, e lo hanno trovato a casa dei genitori. Alla base dell'omicidio di Antonino Salvatore ci sarebbero dissidi che duravano da tempo per ragioni familiari.

Dopo aver sparato ad Antonino Salvatore, al culmine di un litigio, Giuseppe Alampi si è rifugiato a casa dei genitori a Montebello Jonico

E' stato arrestato dai carabinieri l'uomo che domenica sera, al culmine di un litigio, ha ucciso a colpi di pistola il cognato di 42 anni e poi è scappato, a Montebello Jonico, nel Reggino. I militari avevano subito avviato le ricerche del fuggitivo, il 32enne Giuseppe Alampi, e lo hanno trovato a casa dei genitori. Alla base dell'omicidio di Antonino Salvatore ci sarebbero dissidi che duravano da tempo per ragioni familiari.

Il delitto è avvenuto nella tarda serata di domenica nella frazione Serro di Fossato. A trovare Alampi sono stati i carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo.

La vittima risiedeva con la famiglia a Reggio Calabria e si trovava nel suo paese di origine per raggiungere la moglie che, nella frazione di Montebello, assisteva alcuni anziani parenti. La lite è avvenuta proprio davanti all'abitazione dei parenti mentre i due erano assieme e si stavano recando a cenare assieme con le loro famiglie. Fonte Tgcom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07