Napoli: donna ospita un'amica e poi la sequestra per una settiman

Dopo una richiesta di aiuto arrivata al 112 i carabinieri della Stazione e del Nucleo Operativo della Compagnia Stella, insieme a colleghi del Reggimento Campania e con il supporto di Vigili del Fuoco di Napoli e del Nucleo Radiomobile di Napoli, sono intervenuti in via San Mandato ove era stata segnalata una furiosa lite in abitazione.

Sul posto i militari hanno accertato che una 58enne residente, incensurata, a partire dalla serata dell'1 agosto, aveva ospitato nella sua abitazione una amica 50enne di Marano ma che non le aveva più permesso di lasciare la citata dimora chiudendo a chiave la porta di casa e lasciando inserite le chiavi di proposito per evitarne l’apertura dall’esterno, minacciando e picchiando la prigioniera ogni volta che tentata di avvicinarsi alla porta.

Con l’aiuto dei vigili del fuoco i carabinieri hanno fatto posizionare una autoscala all’altezza del balcone dell’abitazione, ottenendo la visuale dell’interno dell’appartamento e avviando una prolungata fase di mediazione; nel frattempo si sono procurati una copia delle chiavi dell’appartamento custodita da familiari della 58enne e tramite telefono cellulare hanno comunicato alla donna in ostaggio le istruzioni che le hanno permesso di liberare il chiavistello. La 58enne è stata denunciata per sequestro di persona e minacce. Fonte Il mattino

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07