Psicologo, addio lettino la terapia è on line

Addio lettino. Per combattere l'ansia o la depressione ora ci sono i Facebook, Youtube e naturalmente Skype e chat. A tufafrsi nelle nuove tecnologie per rinnovare profondamente la sua professione, è un giovane psicologo milanese di 34 anni, Luca Mazzucchelli, che da circa tre anni gestisce con successo un servizio di psicologia on line (www.psicologo-milano.it).
«Il mondo del lavoro, anche nel nostro lavoro, ha bisogno - spiega a Labitalia Mazzucchelli che ama definirsi “psicologo 2.0” - di essere reinventato. Non possiamo più stare fermi in studio ad aspettare le persone, ma bisogna essere in movimento e al passo con i tempi, il che significa intercettare i bisogni anche psicologi delle persone. In un certo senso - dice - il mio risultato e il mio successo sono anche frutto della crisi, e per me la crisi è stata un'opportunità».

Ma come si riesce a coniugare la psicologia con le nuove tecnologie?«Il mio obiettivo - spiega Mazzucchelli - è divulgare e far sapere cos'è la psicologia e l'aiuto che può dare. All'inizio con il mio Davide Algeri abbiamo messo a punto delle App gratuite per Iphone su temi come diventare genitori e poi abbiamo messo on line un docu-quiz e due anni fa il servizio di psicologia on line (Sipo) che si avvale anche di una chat via Facebook».

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07