Palermo, rapina a colpi di pistola: ucciso un benzinaio 

Un benzinaio, Nicola Lombardo, 44 anni, è morto dopo essere stato colpito all'addome durante una rapina in piazza Lolli, a Palermo. Un malvivente ha sparato più volte e poi è fuggito su una Fiat Punto scura, a bordo c'era anche un'altra persona. Gli agenti della polizia stanno dando la caccia ai criminali. La vittima è deceduta dopo essere stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico.

Nei pressi del benzinaio c'è un negozio di scommesse. Alcuni residenti, ascoltati dagli investigatori, hanno riferito di essersi affacciati alle finestre dopo avere sentito il colpo di pistola ma di non avere visto nulla. A sparare, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato un uomo di circa 60 anni.

Il distributore di benzina dove è stato colpito Lombardo sarebbe di proprietà di Salvatore Nangano, fratello di Francesco, legato ad ambienti mafiosi, ammazzato nel febbraio nel 2013 da due killer, in via Messina Marine. Chi ha sparato al benzinaio ha usato una 7.65 semiautomatica. Fonte Tgcom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07