Strangolò la fidanzata nella mansarda, condannato a 18 anni di carcere

Condannato a 18 anni di carcere Gerardo Maggioncalda, che lo scorso 19 ottobre uccise la fidanzata, Sonia Trimboli, strangolandola nella sua mansarda nel centro di Milano, in via della Commenda. Il pm di Milano Giancarla Serafini aveva chiesto la condanna dell’uomo, processato con rito abbreviato (che dà diritto allo sconto di un terzo della pena), a 30 anni di carcere. Maggioncalda risponde non solo di omicidio volontario, ma anche di minacce e lesioni, in relazione a una precedente aggressione (risalente al 28 agosto precedente) denunciata dalla donna. Il gup ha riconosciuto all’imputato le attenuanti generiche, nonché l’aggravante dell’avere profittato di circostanze di tempo e di luogo tali da ostacolare la privata difesa. Fonte Leggo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07