Yara, la moglie di Bossetti: "Massimo la sera del delitto era con me"

Marita Comi, la moglie di Massimo Bossetti, torna in tv per difendere il marito dall'accusa di aver ucciso Yara Gambirasio. La donna, che questa sera sarà ospite a Matrix su Canale 5, affida a uno dei legali del carpentiere di Mapello alcune dichiarazioni per scagionarlo. "Mio marito tornava sempre a casa dopo il lavoro. Non andava da nessuna parte. Anche la sera del delitto (il 26 novembre del 2010) ha mantenuto le sue abitudini", dice."Hanno provato a mettermi contro di lui con le intercettazioni, facendo sembrare che non mi fidi di Massimo, che non gli creda. Invece è l'esatto contrario", dice a La Repubblica.

"Continuo ad essere convinta della sua innocenza ed è venuto il momento di dimostrarla. Per questo sarò anch'io in aula al processo e andrò fino in fondo in questa battaglia per far emergere la verità: Massimo non ha ucciso Yara".

Bossetti è in carcere dal 16 giugno 2014 con l'accusa di omicidio pluriaggravato e calunnia.Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07