Uccisa dal padre, un amico: "Non sopportava fosse gay"

"Alessia è morta perché era lesbica. Dopo quel che è successo non si può ignorare questo conflitto familiare che esisteva e per Alessia era un problema serio". E' l'accusa di Mirko Zoccarato, gay dichiarato dal 2009, e amico della 33enne di San Giorgio Pertiche, uccisa dal padre Tiziano, che ha poi rivolto l'arma contro se stesso. Secondo la testimonianza fatta al Mattino di Padova all'origine dell'omicidio-suicidio ci sarebbe quindi un caso di omofobia. Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07