Apple, un nuovo software "spia" ruba i dati dagli iPhone

Una nuova minaccia prende di mira gli iPhone. La società di sicurezza Trend Micro ha scoperto uno spyware, cioè un 'software spia', che attacca il sistema operativo iOS 7 e 8.

L'applicazione maligna, battezzata XAgent, è stata concepita per impossessarsi di qualsiasi tipo di informazione, dalle foto ai messaggi, all'audio delle conversazioni.
Lo spyware sfrutta il meccanismo per la distribuzione delle app in ambito aziendale. Chi scarica solo dall'App Store non è a rischio. Nel dettaglio, spiegano gli esperti, la app 'malignà è in grado di impossessarsi di messaggi di testo, rubrica, foto, lista delle app installate e dei processi in atto. Inoltre può registrare in autonomia le conversazioni, raccogliere i dati di geolocalizzazione e conoscere lo stato del wi-fi.

Gli utenti che scaricano le applicazioni solo dall'App Store, il negozio ufficiale di Apple, non sono a rischio. Lo spyware sfrutta infatti il sistema di 'provisioning', che consente ad aziende e sviluppatori di distribuire applicazioni a una cerchia ristretta di utenti senza passare dall'App Store. Potenziali vittime sono anche gli iPhone con 'jailbreak', cioè modificati per poter scaricare applicazioni da fonti diverse dal negozio virtuale della Mela. Fonte Leggo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07