Salva un ragazzo che sta per annegare: è il figlio che non vedeva da 13 anni

Ci sono giorni che non si dimenticano. Ci sono persone che non si dimenticano. Benji Baker difficilmente dimenticherà una giornata di maggio dell'anno appena chiuso. Benji, nato in Australia, oggi vive in Olanda con la sua fidanzata, la 20enne Kahtryn. Il ragazzo non ha mai dimenticato il padre che non vedeva da quando aveva otto anni. Da quando sua madre, troncando la relazione con l'australiano Phil, aveva deciso di lasciare l'Oceania e tornare in Inghilterra portando con sé il figlio di tre anni.

Da quel momento, essendo separati da oceani e continenti, padre e figlio si sono visti sempre meno. Dopo 13 anni Benji aveva deciso di organizzare un viaggio in Australia per incontrare il genitore. Quello che racconta il quotidiano ingelese Mirror - e che Benji mai avrebbe potuto immaginare - è l'incredibile modalità dell'incontro.
Benji arriva in Australia. Tra qualche ora vedrà il padre. Nervoso, decide di fare un giro in canoa nell'oceano con la fidanzata e l'istruttore. Proprio a bordo della canoa il ragazzo viene colpito da una crisi epilettica: cade in acqua e rischia di annegare. Il padre Phil, presente per caso sulla stessa spiaggia, si tuffa subito per prestare soccorso a quello che per lui è solo una persona in difficoltà e non il figlio come scoprirà dopo.

Solo una volta riportato Benji a riva, l'uomo si è accorto che quello era suo figlio. "Non lo vedevo da 13 anni, eppure quegli occhi castani mi risultavano molto familiari: c'è voluto poco per capire che era lui", ha detto al Mirror.  Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07