Attacchi hacker alla Sony

Il presidente Usa Barack Obama ha dato l'ok alle sanzioni contro la Corea del Nord in seguito agli attacchi di hacker contro la Sony Pictures, secondo quanto riferisce la Casa Bianca. Gli agenti dell'Fbi hanno infatti attribuito quelle operazioni di pirateria informatica a Pyongyang.
"Anche se l'Fbi continua a indagare sui cyber attacchi a Sony Pictures Entertainment, questi passi mettono in evidenza che impiegheremo un'ampia gamma di strumenti per difendere le aziende e i cittadini americani, e per rispondere ai tentativi di indebolire i nostri valori e minacciare la sicurezza nazionale". Così il segretario al Tesoro americano, Jack Lew, ha spiegato le decisione di applicare nuove sanzioni contro Pyongyang dopo il via libera di Obama.

Obama: "Questa è solo la prima risposta" - "La nostra risposta all'attacco da parte della Corea del Nord contro Sony Pictures Entertainment sarà proporzionale, e nei tempi e nei modi che decideremo - ha affermato dal canto suo il presidente Obama -. L'azione di oggi è il primo aspetto della nostra risposta". Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07