Bambina di 9 anni arrestata per avere tirato un pugno alla sorellina di 6

La polizia di Indianapolis ha arrestato una bambina di nove anni per avere tirato un pugno alla sorellina di sei. A chiedere l’intervento degli agenti la madre delle due, che ha filmato il pugno e ha mostrato poi la ripresa alla polizia, che ha deciso di arrestare la piccola.

La bambina rischia ora di essere incriminata per aggressione e di finire tra le ruote del sistema giudiziario americano, cosa che preoccupa molti: Rick Whitten, direttore di un ente a tutela dei minori, spiega che “è noto che i giovani che entrano in contatto con il sistema penale continuano ad avere problemi con la giustizia”.

Senza minimizzare la necessità di prevenire ed eventualmente punire comportamenti violenti, anche dei più giovani, alcuni hanno criticato la decisione della madre di rivolgersi alla polizia, dato che sarebbe compito dei genitori intervenire quando i figli si azzuffano ed educarli a non picchiarsi, rivolgendosi piuttosto ad uno psicologo o ad un assistente sociale in caso da soli non si sia in grado di risolvere il problema.
Fonte Notizie del mondo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07