62enne uccide moglie e figlio, poi si toglie la vita

Tragedia a Refrontolo, nel Trevigiano. Un pensionato di 62 anni, Sisto de Martin, ha prima ucciso la moglie, Teresa Reposon di 56 anni, fracassandole la testa, poi il figlio Cristian, 24enne di professione operaio, tagliandogli la gola. Poi si è tolto la vita impiccandosi. E' successo nella villetta di famiglia. La morte dei tre potrebbe risalire alla serata di lunedì.
A trovare i corpi senza vita e a chiamare i soccorsi è stato, nel pomeriggio di martedì, il datore di lavoro del ragazzo, allarmato per il mancato arrivo in azienda di Cristian.

Il cadavere della madre è stato scoperto in bagno, mentre il figlio è stato trovato sgozzato nel letto, con il coltello ancora nel fianco.

Dopo il duplice omicidio, secondo l'ipotesi dei carabinieri, il padre è salito in mansarda e si è impiccato.

Gli investigatori escludono che persone estranee abbiano partecipato al duplice delitto, poiché non risultano effrazioni a porte o finestre. Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07