Usa, partorisce e uccide 7 figli in dieci anni: scoperta casa degli orrori

Una donna di 39 anni dello Utah è stata arrestata con l'accusa di aver ucciso sette suoi figli appena dopo averli dati alla luce, nell'arco di dieci anni. I corpi dei neonati sono stati ritrovati nascosti in quella che era una vera e propria "casa degli orrori", dove la donna ha abitato fino a tre anni fa. A fare la macabra scoperta è stato l'ex marito, che ha subito avvertito la polizia.
Una vera e propria "American Horror Story", di quella della provincia americana che sembrerebbero esistere solo nei film e che invece ogni tanto diventano fatti di cronaca. Megan Huntsman, questo il nome della donna, aveva nascosto i corpicini in scatole separate sparse nella stessa casa in cui viveva con altre tre figlie. Tra il 1996 e il 2006 aveva partorito sette volte, ma subito dopo la nascita aveva ucciso i suoi stessi figli.

A scoperchiare lo scatolone degli orrori è stato l'ex marito, che si è trovato di fronte, nel garage di casa, a uno dei frutti della follia dell'ex compagna. La polizia ha avviato immediatamente delle ricerche più approfondite, e in altri ambienti della casa, a Pleasant Grove, a una cinquantina di chilometri da Salt Lake City, sono stati ritrovati i corpi di altri sei neonati.

Un portavoce della polizia locale ha precisato che l'uomo non è al momento considerato dagli inquirenti "persona di interesse", vale a dire che non è sospettato. I sette piccoli cadaveri sono stati frattanto inviati a un istituto di medicina legale dello Utah per l'autopsia, affinché si possano determinare le cause della morte. Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07