Non prestate soldi a quello lì", lo scherzo su Fb non è capito: fioccano minacce di denuncia

C'è chi ci ride sopra strizzando l'occhio all'intento ironico e chi invece 'ci casca' minacciando fior di denunce. E' il nuovo scherzo che corre sui social.
A qualcuno sarà capitato negli ultimi giorni di leggere su Facebook un post di un amico che allarmava la rete dei suoi contatti su un presunto prestito mai restituito. Il post, pieno di dettagli sulla storia di quel denaro (la cifra è abbastanza facoltativa), rimanda poi a un link del destinatario del 'favore'. Chiunque clicchi però si trova faccia a faccia con il proprio profilo. Ovviamente è uno scherzo, ma c'è chi la prende sul serio e minaccia denunce causando un po' di problemi a chi ha condiviso il post. L'accusa è di calunnia.

IL POST Un anno fa ho prestato 1000 Euro a questa persona. Quando gli servivano mi chiamava 10 volte al giorno, ed ora quando li chiedo indietro o non mi risponde o si inventa scuse sempre più assurde. Non ho bisogno di questi soldi, ma ora che sono sempre più convinto che non li avrò mai più indietro, mi vedo costretto a pubblicare questo post cosi se lo conoscete e se li chiede anche a voi.. NON PRESTATE I SOLDI A QUESTO APPROFITTATORE PERCHE' NON LI AVRETE MAI INDIETRO!!! Questo è il suo profilohttp://www.fb.com/profile.php?=75876879 Fonte Leggo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07