Ucciso dopo inseguimento, il giallo del presunto latitante sullo scooter: la somiglianza tra Equabile ed Enzo

Napoli. In tre sul motorino al Rione Traiano. Non si fermano all'alt dei carabinieri, l'inseguimento e poi lo sparo che parte dalla pistola di un militare, costato la vita al diciassettenne Davide Bifolco. Uno dei tre giovani sullo scooter riesce a scappare: secondo i carabinieri si tratta di Arturo Equabile, latitante per reati contro il patrimonio.

Ecco qui a sinistra la foto di Equabile, colui che secondo i carabinieri era sulla moto con Davide al momento sparatoria. A destra, invece, c'è Enzo Ambrosio, un ragazzo del quartiere che sostiene di essere stato lui a guidare la moto. Ieri ha detto a gran voce davanti ai giornalisti che non c'era nessun latitante.

C'è somiglianza tra i due: stesso colore di capelli, ovale simile, quasi la stessa barba e taglio di capelli. Intanto proseguono le indagini. Fonte il mattino

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07