Sorrento: Sequestra la ex, la lega alla sedia e la minaccia col bisturi: 37enne arrestato

Una relazione sentimentale, durata alcuni mesi, durante la quale una donna viene fatta oggetto di violenze e vessazioni di ogni tipo. Un incubo al quale hanno posto fine i carabinieri della stazione di Piano di Sorrento che nel tardo pomeriggio di ieri hanno fermato un 37enne di Sorrento dando esecuzione ad un’ordinanza cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura della Repubblica per i reati di atti persecutori, rapina, sequestro di persona, lesioni personali e danneggiamento.

Le indagini, avviate in seguito alla querela presentata dalla vittima, una donna della penisola sorrentina, hanno permesso di raccogliere una serie di pesanti indizi nei confronti dell’uomo con il quale la donna aveva intrattenuto una relazione durante l’anno in corso.

L’uomo, con precedenti per lesioni, rissa, sequestro di persona e violenza privata, aveva, in più occasioni, percosso l’ormai ex compagna con pugni, schiaffi e calci, provocandole lesioni, oltre ad ingiuriarla ripetutamente anche tramite sms, fino ad arrivare a minacciarla di morte.

Durante la relazione il 37enne aveva dato sfogo a tutta la propria aggressività nei confronti della vittima. In uno dei casi documentati dai militari è emerso che aveva sequestrato la donna in casa, costringendola su una sedia, dove le ha ammanettato i polsi, legandole con nastro adesivo il torace e le gambe, fino a minacciarla con un bisturi, il tutto con l'obiettivo di avere spiegazioni circa le sue amicizie sui social network. In un successivo eccesso d’ira l’uomo, dopo aver colpito con un pugno la vittima, le sottraeva il ciclomotore ed il telefono cellulare. In altre occasioni, inoltre, sempre facendo ricorso ad ingiurie e violenze, il 37enne rompeva stereo, cellulare, borse e tagliava i vestiti della compagna, anche tenendola legata ad una sedia in casa.

Gli arresti domiciliari per lo stalker arrivano in seguito ad un precedente provvedimento cautelare che imponeva il divieto di comunicazione ed avvicinamento ai luoghi frequentati abitualmente dalla persona offesa già emesso, alcuni giorni fa, dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura della Repubblica. Misura che era stata violata dal 37enne, come rilevato dai carabinieri di Piano di Sorrento, in quanto, dopo la notifica, l’uomo aveva mandato degli sms minacciosi alla donna. Fonte il mattino

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07