Nei film della Disney non ci sono mamme: ecco il tragico motivo

Gli appassionati di film Disney non possono non averlo mai notato: nella maggior parte dei cartoni animati non compaiono le madri dei protagonisti, che spesso hanno solo il papà quando non sono del tutto orfani. La spiegazione a quella che potrebbe sembrare una coincidenza c'è. Anzi, ce ne sono due: una di carattere narrativo, l'altra legata alle drammatiche vicende personali di Walt Disney.

In una recente intervista rilasciata a Glamour, il produttore Disney Don Hahn ha spiegato: «Uno dei motivi è pratico, un film dura mediamente 80-90 minuti ed uno dei temi universalmente affrontati nelle pellicole Disney è quello della crescita. Si è ritenuto che in assenza dei genitori tale crescita e assunzione di responsabilità avviene più rapidamente; rimuovere i genitori, come nel caso di Bambi, costringe a maturare più rapidamente…Belle ha un padre, ma non lo vediamo mai perché si è persa, e allora deve trovare da sola il suo posto nel mondo. Diciamo che è una scorciatoia narrativa».

La seconda teoria, invece, riguarda gli avvenimenti tragici avvenuti nella vita di Walt Disney. «Nei primi anni ’40 - ha raccontato ancora il produttore - decise di regalare una casa ai propri genitori, il coronamento del sogno di quando era bambino. Purtroppo la caldaia non era stata installata in maniera corretta e ci fu una fuga di gas con i suoi genitori in casa, quando arrivò la signora delle pulizie riuscì a salvare solamente il padre..sua madre morì in maniera tragica..Walt si sentì responsabile della cosa e non volle mai parlare dell’accaduto». Fonte Leggo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07