Mamma posta le foto dei figli di uno e tre anni e poi li uccide soffocandoli con un sacchetto

E' un omicidio che ancora non ha un perché quello di Sonya Spoon, 24enne di Prince George County, Maryland. La donna è stata arrestata con l'accusa di omicidio di primo grado dei piccoli Ayden, un anno, e Kayla, tre.

I paramedici intervenuti in casa hanno trovato i piccoli privi di coscienza. Trasportati in ospedale sono morti poche ore dopo. La donna, arrestata dalla polizia, ha rinunciato al diritto di restare in silenzio e ha ammesso le sue responsabilità nella morte dei figli.

L'assassina prima del folle gesto aveva postato su alcuni siti le foto dei bimbi corredate di commenti in cui diceva di amarli. Un portavoce della polizia ha affermato che i due piccoli, quando sono intervenuti i sanitari, soffrivano per gravi difficoltà respiratorie. La donna ha fornito dettagli su come li ha uccisi. «Sono stati utilizzati due sacchetti di plastica per soffocare i bambini», ha riferito il responsabile del commissariato di polizia Cecar Pacheco. Gli inquirenti stanno investigando sulle ragioni del gesto. Fonte Leggo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07