Donna segregata in cantina, arrestati il fratello e la nipote

I carabinieri di Palmi (Reggio Calabria) hanno arrestato due persone, padre e figlia, per aver tenuto segregata in casa una donna di 64 anni, affetta da problemi psichici. Le due persone sono, rispettivamente, fratello e nipote della donna segregata. Gli uomini dell'Arma, sul posto ad Oppido Mamertina, per altri motivi, hanno sentito i lamenti dell'anziana provenire dal seminterrato in cui veniva tenuta segregata e l'hanno liberata.
La donna, vedova e senza figli, era stata costretta dal fratello e dalla nipote a vivere nel seminterrato di un'abitazione nel centro storico di Oppido Mamertina, nella Piana di Gioia Tauro.

Quando hanno fatto irruzione nel locale, i militari hanno trovato l'anziana in condizioni igienico-sanitarie critiche. I carabinieri stanno ora indagando anche per accertare se, secondo un'ipotesi investigativa, i due arrestati si siano appropriati della pensione percepita dalla donna. Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07