Confezionava droga in casa, fermata nonna pusher

Era la nonna dei pusher cagliaritani, ora finirà in cella con altri tre uomini suoi complici. Stefania Malu, spacciatrice veterana di 82 anni, è stata sorpresa dai carabinieri nella sua abitazione nel quartiere San Michele, mentre stava finendo di confezionare 200 dosi di cocaina ed eroina pronte per lo spaccio. Il blitz è scattato dopo lunghe ore di appostamenti degli agenti della Squadra mobile di Cagliari.
Il primo arresto per detenzione di droga ai fini di spaccio della nonna pusher risale al 1962. Stavolta l’anziana aveva creato un giro di droga tale da trasformare la sua abitazione in un punto di riferimento per clienti provenienti da tutta la città.

Con la donna sono finiti in manette anche Casimiro Floris, 54 anni, Giuseppe de Gioannis, 38 anni, e Andrea Salinas, 28 anni.

Al momento dell’irruzione dei carabinieri, Malu era impegnata a confezionare le dosi insieme con altri due uomini, mentre il terzo faceva da palo all’esterno.

La nonna ha subito lanciato fuori dalla finestra le 200 dosi, che il quarto uomo si è affrettato a raccogliere per poi tentare la fuga, ma è stato bloccato dagli agenti che avevano visto tutta la manovra.

Il blitz antidroga è arrivato dopo una precedente operazione che aveva portato all’arresto di un ex imbianchino di 54 anni, incensurato.

Nel suo appartamento in piazza Granatieri di Sardegna, gli agenti avevano rinvenuto un chilo di marijuana, due pistole e 500 proiettili calibro nove. Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07