Se i genitori non sono amici dei figli su Facebook, aumenta il rischio che questi commettano reati

I social network sono un terreno pericoloso per gli adolescenti, secondo molti, e da quanto emerge da uno studio americano è importante che i genitori siano amici dei figli sui social network.

Lo studio ha analizzato un campione di circa 500 adolescenti (e loro genitori), ed è emerso che l’amicizia su Facebook è associata ad un legame maggiore tra figlio e genitori, e migliori risultati sociali (minore rischio di reati o di comportamenti anti-etici), oltre ovviamente ad un minore uso improprio del social network. Gli autori sottolineano dunque l’importanza di mantenere vivo questo legame (nonostante possa essere talvolta fonte di imbarazzo).

Alcuni però commentano che i ricercatori potrebbero avere confuso causa ed effetto (come talvolta capita): l’amicizia nel social network non sarebbe la “causa” del legame, ma piuttosto un effetto della sua esistenza.
Fonte Notizie del mondo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07