Sacerdote: “Dio mi dice di mettere incinte le donne sposate e le loro figlie”

Un pastore protestante cinquantatreenne è stato arrestato dalla polizia per avere messo incinte diverse donne sposate e diverse ragazze giovani. L’uomo, Timothy Ngwu, si è giustificato spiegando alla polizia che lo Spirito Santo in persona gli aveva detto di abusare sessualmente delle sue fedeli.
L’accaduto è venuto alla luce dopo una denuncia dell’ex-moglie del pastore, che ha abbandonato il marito perché a disagio di fronte ai comportamenti dell’uomo, ed ha presentato denuncia alla polizia, accusando l’uomo di numerosi stupri e di avere abusato anche di ragazze minorenni, chiedendo dunque agli agenti di indagare sulla comunità religiosa fondata da Ngwo dopo essere stato espulso dalla Chiesa Cattolica.

Il sacerdote si difende sostenendo che le sue azioni sono state guidate da Dio, e non ci sarebbe stata nessuna violenza perché tutti i rapporti sarebbero stati consenzienti, e nel caso delle donne sposate anche i mariti avrebbero dato la propria approvazione.
Fonte Notizie del mondo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07