Soffoca il figlioletto di 11 mesi, poi pubblica le foto del cadavere su Facebook: "Non lo volevo più"

Non lo volevo più", con questa frase Nicole 'Nikki' Kelly, 22enne di New York, ha giustificato l'omicidio del figlio di 11 mesi davanti alla polizia domenica scorsa. La donna ha soffocato il suo bambino e poi ha pubblicato le foto del cadavere su Facebook con il messaggio 'RIP Tinkabutt'.

Nicole 'Nikki' Kelly è accusata di aver ucciso il figlio Kiam Felix, Jr, avvolgendolo in un lenzuolo e impedendogli di respirare. Un altro particolare agghiacciante: Kiam indossava una camicia bianca con colletto, la cravatta e i pantaloni quando è stato portato in ospedale.

Sempre sul suo profilo Facebook la madre ha

scritto "Mi manca il mio bambino e vorrei che ci fosse un modo per riportarlo in vita. Mi sento malissimo sapendo che sono sua madre e che dovevo proteggerlo. So che il suo spirito sarà sempre intorno a me". Fonte il mattino

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07