Chi parla da solo è un po' matto?

No. Non solo non lo è ma quello che fa lo aiuta a raggiungere i propri scopi meglio e prima. Lo dimostra uno studio condotto da Gary Lupyan dell’Università del Wisconsin e Daniel Swingley dell’Università della Pennsylvania.

Concentrati!
Gli esperti hanno chiesto a 20 volontari di trovare alcuni oggetti precedentemente posizionati in una stanza secondo una lista precisa. Quindi, hanno riscontrato che chi durante la ricerca parlava con se stesso ripetendo il nome dell'oggetto a voce alta, lo trovava più facilmente, come se stimolasse il cervello a focalizzarsi meglio sull'obiettivo finale.

Secondo gli psicologi, è ciò che accade in qualunque situazione: esternare un'azione prima di concentrarsi sul suo raggiungimento è come scrivere "nero su bianco" il nostro obbiettivo: questo stimola le nostre facoltà cognitive permettendo di ottenere il risultato in minor tempo. Fonte Focus

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07