Truffe on line con documenti falsi di Melania Rea

Nessuno poteva immaginarlo, almeno fino a quando non risultava qualche magagna. Un uomo di Popoli, in provincia di Pescara, aveva ideato un sistema per le truffe on line: accedeva alla banca dati della Camera di Commercio e carpiva tutto quello che aveva bisogno di persone e aziende, utilizzando le informazioni per creare documenti falsi con foto scaricate da internet. La sua attività era per lo più rivendere cellulari comprati on line e fatti recapitare a casa. Le querele delle vittime, che si sono trovate richieste di pagamento dalle aziende telefoniche, hanno spinto la Squadra Mobile ad investigare. Tra le foto utilizzate per creare i documenti falsi c'erano anche quelle di Mao Tse Tung e Malania Rea, la giovane uccisa nel 2011. Gli investigatori hanno poi scoperto le identità non ancora utilizzate ma già pronte per la prossima truffa a discapito di ignari cittadini.Fonte: TgCom
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07