61.000 persone convocate per errore ad un colloquio di lavoro: è caos

È dovuta intervenire la polizia per disperdere la folla di (arrabbiati) disoccupati dopo che un ufficio di collocamento di Stoccolma ha inviato per errore la convocazione per una serie di colloqui di lavoro a 61.000 persone.

“Qualcosa non ha funzionato nelle nostre mailing list, e ha creato una situazione decisamente caotica”, spiega il direttore dell’ufficio Clas Olsson.
La mail avrebbe dovuto essere inviata a circa 1.000 persone, ma invece sembra che siano stati invitati ai colloqui tutti gli iscritti all’ufficio di collocamento di Stoccolma. Si è così creata una calca di centinaia di persone, e la tensione è salita al punto che i dipendenti dell’ufficio hanno chiamato la polizia.

“Quando siamo arrivati era molto affollato e in molti erano arrabbiati” spiega un agente di polizia intervenuto sul posto. Fortunatamente, gli agenti sono riusciti a riportare la calma ed evitare che la situazione degenerasse.
Non sono state ancora identificate le cause dell’errore nell’invio della mail.  Fonte Notizie del mondo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07