Spara ai parenti, poi si suicida nell'ex tribunale dei minori

Si è tolto la vita con un colpo di pistola all'interno dell'ex tribunale dei minori di Brescia il 43enne albanese che la notte di San Silvestro ha aperto il fuoco contro l'ex moglie e i suoi familiari, ferendoli. L'uomo non avrebbe mai accettato l'affido dei due figli alla donna dopo la separazione. Accanto al cadavere è stata rinvenuta l'arma con la quale l'uomo si è ucciso.
La sera del 31 dicembre l'uomo si era presentato davanti alla villetta a Dello, nella Bassa bresciana, dove abita la famiglia dell'ex moglie e, al termine di una lite, aveva estratto una pistola sparando all'ex cognato 33enne e al padre della donna, un uomo di 64 anni. Dopo gli spari, si era dato alla fuga armato a bordo della sua auto. Giovedì mattina l'epilogo. Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07