Imprenditore uccise un ladro nel suo negozio: assolto

E' stato assolto dall'accusa di eccesso colposo di legittima difesa il commerciante che, il 25 novembre del 2012, sparò e uccise un ladro sorpreso a infrangere, con una mazza, una vetrina del suo negozio di giardinaggio a Caravaggio (Bergamo). Secondo i giudici, "non ci sono le prove della colpa" di Angelo Cerioli, che ha sempre dichiarato di aver sparato a caso, dalla finestra di casa, al solo fine di intimidire i ladri. La vittima morì sul colpo.
In un primo momento, Cerioli venne accusato di omicidio volontario. Il pm, successivamente, derubricò il reato a eccesso colposo di legittima difesa. I giudici, però, non hanno trovato riscontri riguardo la colpa dell'uomo e hanno così deciso di assolverlo.

Cerioli esplose i colpi dalla finestra della sua abitazione, al cui piano terra vi è il negozio.

Quella notte, a Caravaggio, perse la vita Dumitru Baciu, di nazionalità rumena, ucciso dai colpi di un revolver Taurus calibro 38. Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07