Gay ucciso a Roma, un fermo: "E' un movente passionale"

La Squadra mobile di Roma ha fermato un tossicodipendente romano, di 32 anni, per l'omicidio di Daniele Fulli, il parrucchiere 27enne omosessuale il cui corpo è stato trovato due giorni fa nella Capitale, sugli argini del Tevere. I due si erano conosciuti da qualche giorno. Il delitto è avvenuto sul luogo del ritrovamento del cadavere dopo un rapporto. L'omicida ha colpito mortalmente Fulli con un punteruolo.
Dell'uomo si erano perse le tracce il 4 gennaio e il suo cadavere era stato rinvenuto in un canneto, nella zona della Magliana. nei pressi di via Pescaglia. A occuparsi delle indagini è il procuratore aggiunto Pierfiliipo Laviani che, con il pm Maria Caterina Sgrò, sta procedendo per omicidio volontario. Per gli inquirenti "il movente è passionale". Fonte TgCom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07