Rapinano tabaccheria vestiti da puffi

Quattro uomini travestiti da Puffi avrebbero aggredito e rapinato qualche tempo fa un avventore di una tabaccheria australiana. L’aggressione sarebbe avvenuta in seguito al rifiuto di un uomo (un trentasettenne di cui non sono state rese note le generalità)  di accendere una sigaretta che avrebbe offerto ad uno dei “puffi”.
I dettagli dell’aggressione sono poco chiari, anche dato che poi l’uomo sarebbe svenuto e ricordava solo qualche frammento dell’accaduto. La polizia ha utilizzato i filmati delle telecamere di sicurezza all’interno del negozio per cercare di identificare i ragazzi nell’insolito travestimento, ed ha pubblicato il filmato che li riprendeva poco prima dell’aggressione.

I quattro ragazzi, tutti tra i 18 e 19 anni, si sono costituiti alla polizia quando si sono resi conto di essere stati identificati: i quattro sono stati rilasciati in libertà ma sono stati denunciati per aggressione. Fonte Notizie del mondo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07