Nocera Inferiore, 43enne spara contro la moglie e il figlio 14enne

Al culmine di un litigio spara con un fucile contro moglie e figlio. È accaduto a Nocera Inferiore.Protagonista un 43enne del posto di cui non sono state fornite le generalità. La lite familiare è scoppiata per futili motivi ed è subito degenerata con il 43enne che ha iniziato a colpire con pugni la moglie, armandosi poi di una roncola.

Il figlio 14enne è intervenuto disarmando il padre che non ha esitato ad imbracciare un fucile da caccia caricato a pallini, regolarmente detenuto. Mamma e figlio sono scappati via tentando di rifugiarsi nell'abitazione di un vicino, ma sono stati raggiunti dal congiunto che ha esploso due colpi d'arma da fuoco.

I pallini hanno raggiunto il figlio alle gambe e al cuoio capelluto. Il 14enne è stato ricoverato all'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, dove è attualmente ricoverato. Le sue condizioni non destano preoccupazioni. La madre invece ha riportato diverse contusioni. Il 43enne è stato arrestato dai carabinieri del Reparto Territoriale del posto e rinchiuso nel carcere di Salerno. Fonte Il Mattino

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07