Arrestato dopo avere commentato su Facebook il suo profilo di ricercato

Di solito, se uno è ricercato, cerca di mantenere un basso profilo e di non farsi notare dalla polizia. Non la pensava così Nicholas “Sin Demon” Emond, che quando ha visto la sua foto apparire tra quelle dei ricercati pubblicati dalla stazione televisiva WMUR non ci ha pensato su ed ha commentato più volte la foto.

Emond sentiva il bisogno di sottolineare che, contrariamente a quello che la polizia aveva scritto sull’avviso, lui non era armato e non aveva fatto male a nessuno, ed inoltre le accuse erano “str***ate” e non era pericoloso.

Insomma Emond riteneva di avere le sue buone ragioni da sostenere, ma forse non era quello il modo né la sede più opportuna, ma anzi sembra che questo abbia motivato ancora di più la polizia alla sua cattura: nel giro di poche ore dall’inizio dei suoi commenti, la polizia lo ha rintracciato a Somersworth, nel New Hampshire, arrestandolo senza incidenti.
Fonte Notizie del mondo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07