Madre condannata a otto anni per abusi sessuali sulla figlia minorenne

Montoro Inferiore, madre finisce in manette per scontare la condanna definitiva irrogata per abusi sessuali perpetrati nei confronti della figlia minorenne da parte di uno zio.Protagonista della torbida storia è una donna di 54 anni, con precedenti penali, residente in una delle frazioni più popolose del comune. I carabinieri della compagnia di Baiano, agli ordini del tenente Giuseppe Ianniello, nella giornata di ieri, hanno dato esecuzione all'ordinanza detentiva, in regime di arresti domiciliari, emessa dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Avellino, ufficio esecuzioni penali, dovendo la donna espiare la pena residua di otto anni. In particolare i militari della stazione di Montoro Inferiore, agli ordini del maresciallo Raffaele Fresa, hanno proceduto alla notifica del suddetto ordine di esecuzione, con relativo accompagnamento della donna presso la propria abitazione, per espiare la pena detentiva temporanea della detenzione domiciliare di mesi quattro.La 54enne è stata condannata a scontare un residuo di pena inerente una vicenda accaduta diversi anni fa, quando con il suo concorso, un'altra persona di famiglia, praticò diversi abusi sessuali nei riguardi della figlia minorenne. Secondo quanto accertato, la donna era perfettamente a conoscenza che la figlia, con problemi di disabilità, subiva da diversi anni le avance sessuali da parte di uno zio. Congiunto che aveva problemi di salute essendo, anche lui, diversamente abile.Una vicenda che scosse non poco l'opinione pubblica quando venne a galla grazie alle accurate indagini svolte dagli uomini dell'arma. Il grave episodio, infatti, suscitò clamore non solo nella provincia irpina ma ben oltre visto che, ne raccontarono i morbosi particolari tanti mass media nazionali. La Corte di Cassazione ha messo fine all'iter giudiziario e i carabinieri, dal canto loro, hanno applicato l'ultima trance della pena irrorata alla donna. Vi è da dire che, ovviamente, la donna fu allontanata dalla figlia non appena scoperta la scandalosa vicenda. Fonte Il Mattino

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07