Pubblica su internet il video hard con la ex. La Corte lo perdona: La società è abituata

Ha diffuso in rete un filmato 'intimo' con l'ex ragazza inconsapevole e il tribunale è stato clemente. Alla giovane sarà corrisposto un risarcimento ridotto perché "l'apertura a certi comportamenti sessuali è sempre più diffusa".La sentenza è stata pronunciata da un tribunale svedese in un caso di conflitto tra due ex fidanzati, in cui lui era accusato di aver postato su un sito porno il video di loro che facevano sesso senza avvertire lei. Una sentenza che la ragazza ha definito come un altro "schiaffo in faccia e un vero e proprio insulto". Lo scrive oggi The Local che ricostruisce la vicenda.LA VICENDA Una ragazza di 17 anni si è improvvisamente trovata su un sito di video pornografici perchè il suo fidanzato di allora aveva ripreso un loro incontro sessuale e lo aveva postato su alcuni siti specializzati, 'dimenticando', a suo dire, di avvertirla. La giovane ha fatto causa e il tribunale le ha riconosciuto un risarcimento pari a circa 18 mila euro per la circonvenzione e poco più di mille per 'danni morali'. L'ex fidanzato è ricorso in appello giudicando la cifra eccessiva e l'ha avuta vinta perchè la corte ha ridotto di oltre cinque volte l'indennizzo sostenendo che ormai la società è 'abituata' a simili spettacoli che non offendono i protagonisti della vicenda. Le reazioni non si sono fatte attendere: la ragazza ha detto si essersi sentita due volte offesa mentre sul giornale svedese Aftonbladet un noto commentatore ha dichiarato: “Giustificare la decisione con il fatto che al giorno d'oggi le persone hanno un atteggiamento aperto verso la propria vita sessuale, è una sconfitta intellettuale e morale". Fonte Leggo

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07