Caserta, drogavano le vittime per rapinarle: presa coppia

Adescavano le vittime con la scusa di un passaggio in auto e le rapinavano. Per poter agire indisturbati, però, due 40enni, Monica Voira e Vincenzo D'Angelo, le drogavano con un potente ipnotico. Subito dopo una delle rapine, però, una delle vittime, sotto l'effetto del narcotico, è stata investita ed è morta. I due sono stati arrestati dai carabinieri di Mondragone (Caserta) coordinati dal capitano Lorenzo Iacobone per omicidio colposo, rapina e lesioni personaliLe rapine, cinque in tutto, sono state tutte eseguite con lo stesso modus operandi: la vittima di turno veniva selezionata con cura. Poi Monica Voira, grazie alla sua avvenenza, chiedeva e otteneva un passaggio in auto. Per ringraziare il malcapitato del favore ricevuto gli offriva quindi un drink al bar, versando però nella bevanda qualche goccia di un potente ipnotico. Appena la droga faceva effetto, entrava in azione il complice che derubava la vittima.Per la coppia tutto è andato bene fino al 14 luglio, quando un 50enne, ancora sotto l'effetto della droga, dopo avere subito la rapina a Castel Volturno è morto finendo sotto un'auto. Fonte Tgcom

2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07