Ricerca: l'insonnia si legge sul volto

L'insonnia ha un impatto notevole sull'aspetto del viso, un effetto estetico che puo' avere diverse conseguenze sociali. Occhi, bocca e pelle appaiono diversi quando la qualita' del sonno e' frequentemente bassa, caratteristiche che vengono lette dalle altre persone come segnali inequivocabili di insonnia. E' il risultato di un nuovo studio pubblicato sulla rivista Sleep condotto da Tina Sundelin dell'Universita' di Stoccolma in Svezia. La ricerca svela la percezione esterna di un viso stremato dall'insonnia. Tratti come palpebre appese, occhi piu' rossi e gonfi incorniciati da cerchi scuri. La privazione del sonno e' stata anche associata a pelle piu' chiara, piu' rughe e angoli della bocca piu' cadenti. Gli insonni, inoltre, appaiono piu' tristi e affaticati. "Dal momento che le facce contengono un sacco di informazioni su cui si basano le interazioni con gli altri" ha spiegato la Sundelin "la nostra estetica e' in grado di influenzare la qualita' delle nostre relazioni sociali, non solo quelle private ma soprattutto quelle ufficiali, e' il caso ad esempio degli operatori sanitari o di chi lavora nei settori di sicurezza pubblica". Fonte: Agi
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07