Napoli, 34enne si suicida con un colpo di pistola davanti alla sua fidanzata

Un colpo, il fragore improvviso dell’arma che squarcia il silenzio, poi le urla disperate di una ragazza. Alle sette della sera un’officina meccanica si trasforma nella camera della morte per un giovane tornitore: si chiamava Michele Vitiello e aveva solo 34 anni. Michele si è suicidato con un colpo di pistola. Via Comunale alle Murelle, quartiere San Giovanni a Teduccio, periferia orientale di Napoli: è qui che ieri sera, poco prima dell’orario di chiusura, si trova l’uomo. Non è solo: con lui c’è una ragazza, la sua fidanzata. I due chiacchierano, non c’è tensione nell’aria. Meno di un’ora e Michele farà quello che fa tutte le sere, da quando lavora in torneria, abbassando la saracinesca del locale per rientrare a casa. Invece succede qualcosa. Il giovane estrae da un cassetto una pistola, un revolver. Non è ancora chiaro se si tratti di una sua pistola, e nemmeno se sia detenuta regolarmente, lo accerteranno nelle prossime ore gli investigatori. Fatto sta che con quella stessa arma Michele Vitiello troverà la morte. Le dichiarazioni dell’unico testimone presente alla tragedia non saranno di grande aiuto per i poliziotti accorsi subito dopo il fatto: la giovane donna è infatti chiaramente sotto choc. Bisognerà riascoltarla nelle prossime ore per verificare la sua prima versione. Un gesto estremo quello di Michele, frutto della decisione di chi ha deciso di togliersi la vita. Saranno le indagini della polizia a fare luce su questa morte assurda, improvvisa. Anche perché tra tanti interrogativi resta da chiarire innanzitutto se quel revolver fosse regolarmente detenuto dalla vittima. Sul posto hanno lavorato fino a notte fonda gli agenti del commissariato di polizia di San Giovanni a Teduccio, assistiti dai colleghi della Scientifica. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli e il magistrato ha già dato disposizioni di far eseguire l’autopsia sul corpo della vittima. Fonte: Il Mattino
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07