Marilia, oggi l'autopsia Nell'ufficio è stata manomessa la caldaia

Si infittisce il mistero sulla morte di Marilia Rodrigues Silva Martins, la 29enne brasiliana trovata senza vita nell'ufficio nel quale lavorava a Gambara, nel Bresciano. Nel locale c'era odore di gas, e la caldaia sicuramente è stata manomessa. Nella stanza anche un flacone di acido. Sarà l'autopsia a stabilire se la donna l'abbia ingerito o se, invece, sia una messinscena. La Procura indaga per omicidio. In particolare è risultato svitato il tubo della caldaia, un dettaglio che potrebbe pesare non poco nelle indagini. Da chiarire ancora alcuni aspetti della vita privata della 29enne. La donna è stata trovata riversa sul pavimento dell'ufficio dove lavorava da qualche mese in una posizione e con ferite che un malore o una semplice caduta non basterebbero a giustificare. I carabinieri stanno poi tentando, tramite l'ambasciata, di mettersi in contatto con i familiari della donna in Brasile, mentre nelle ultime ore sono stati sentiti i titolari della "Alpi aviation do Brasil", ditta che vende ultraleggeri con sede a Gambara per cui lavorava la 29enne, così come colleghi e amici della ragazza. Ascoltato dagli investigatori anche chi in paese viene indicato come il fidanzato della donna, che nel pomeriggio di venerdì sarebbe stato visto più volte in un bar vicino all'ufficio dove è stato trovato il corpo. Una vita sfuggente - Marilia sembra che non avesse una dimora fissa nel Bresciano, ma che si spostasse spesso per la provincia e che a volte passasse la notte in ufficio. Poco conosciuta in paese, senza parenti in Italia, qualcuno la ricorda con un trolley al seguito. Una vita quasi sfuggente, la sua, che ora viene passata al setaccio in attesa di una svolta che potrebbe arrivare nel giro di poche ore. "La comunità sta aspettando l'esito delle indagini. Spero tantissimo che si tratti di un incidente. Non vorrei che Gambara - si augura il sindaco Panigara - fosse inserito dell'elenco dei luoghi teatro di femminicidi". Fonte: TgCom
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07