Giudice cambia il nome a bambino: “Non potete chiamarlo Messia”

Un giudice del Tennessee ha imposto un nuovo nome ad un bambino di sette mesi, decretando che sia chiamato Martin anziché “Messia”. La giudice, Lu Ann Ballew, ha sostenuto che “Messia è un nome religioso che una sola persona si è meritato, e quella persona è Gesù Cristo”, ritenendo che un nome di questo tipo potrebbe creare delle difficoltà in futuro nella vita del bambino, specie se crescesse nella contea a maggioranza cristiana dove è nato. La madre ha già annunciato ricorso: “Ognuno crede quello che vuole, perciò io credo di avere il diritto di chiamare mio figlio come voglio io, non come decise qualcun altro”. Peraltro “Messia” sarebbe un nome che si starebbe diffondendo tra i bambini americani. I genitori erano davanti al giudice perché non riuscivano ad accordarsi su quale cognome dare al bambino, con sia la madre che il padre che insistevano che avesse il proprio. In merito a questo il giudice ha deciso che il bambino avrà entrambi i cognomi. Fonte: Notizie del Mondo
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07